Bugie su di me’: Salvini ha annunciato querele

loading...

Matteo Salvini ha annunciato querele nel corso della presentazione di un libro a Milano.
“Io personalmente ne ho raccolte di tutti i colori, in questo mese,” ha detto il ministro dell’Interno, che ha spiegato: “Io non querelo quasi mai nessuno, ma una decina li porto davanti al giudice per vedere se hanno ragione loro”

Perché “va bene la critica, ma l’insulto e la bugia no. Sono pieno di difetti, ma dire che aiuto mafiosi e malavitosi, non lo permetto a nessuno”.
“Noi siamo amati da molti, – ha aggiunto – ma penso che non ci sia stato mai nessun governo nella storia della Repubblica italiana che in un solo mese di attività sia stato così attaccato”.

Il leader della Lega ha anche replicato al Financial Times, che in un editoriale firmato da Wolfgang Munchau ha paventando il rischio che l’UE in mano a i populisti si trasformi in una nuova “Repubblica di Weimar”. Il quotidiano finanziario britannico ha parlato di due minacce: una da parte di Donald Trump, l’altra da parte di Matteo Salvini”, dove “la minaccia posta” dal leader della Lega Nord “può essere più potente se non così diretta” come quella dei dazi Usa sulle auto, che “probabilmente arriveranno”.
Non si è fatta attendere la replica del leader della Lega:

“L’Europa mal governata fino ad oggi è un’Europa fondata sulla precarietà, sulla paura e sulla immigrazione di massa. Noi semplicemente vogliamo rimettere al centro il diritto al lavoro, alla vita, alla sicurezza e alla felicità”. Quindi “chi deve avere paura sono quelli che hanno mangiato a scrocco fino a ieri”.
Salvini ha poi ribattuto al presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani che gli aveva chiesto di tornare nel centrodestra perché l’alleanza con i 5 Stelle è “contronatura”:
“Io faccio quello che mi chiedono i cittadini. C’è un contratto di governo e vedremo di rispettarlo fino in fondo”, ha dichiarato Salvini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


3 + 1 =