Un tale si reca ad un safari e… (Barzelletta)

loading...

Un tale si reca ad un safari e si porta dietro il cane, un pregiato e furbo cane da caccia.

Il cane però dopo un po’ si perde e inizia a vagare preoccupato per la foresta.

Ad un tratto vede che una pantera si sta avvicinando minacciosa.

-Azzo, adesso sono nei guai.. devo pensare qualcosa

– Nota li’ vicino alcune ossa di un animale morto, si mette mordicchiarle e quando la pantera è vicina dice ad alta voce:

-Ah, che buona pantera che mi sono divorato!-

La pantera frena bruscamente e si da gambe levate, pensando:

-Che cane indemoniato! Per poco non divora anche me!

– Una scimmia, che aveva osservato per caso il fatto da un albero, scende, rincorre la pantera e una volta raggiunta le racconta l’accaduto.

Allora la pantera arrabbiatissima dice:

-Cane b******, adesso me la paghi!

Ora vedrai chi spaventa chi!

– Poi si rivolge alla scimmia e le dice:

-Seguimi, che adesso andiamo a fargli vedere chi comanda qui- e partono in quarta in direzione del cane.

Questo si accorge che la pantera si riavvicina accompagnata dalla scimmia e pensa:

-Maledetta scimmia! E adesso che cavolo faccio?

Accidenti, devo pensare rapidamente qualcosa

– Invece di scappare, il cane si siede dando le spalle alla pantera come se non l’avesse vista e quando questa è sufficientemente vicina e pronta ad attaccarlo, dice ad alta voce:

-Brutta scimmia!

E’ più di mezz’ora che l’ho mandata a cercarmi un’altra pantera e ancora non arriva!

HAHAHAH ! ! !

Se questa barzelletta ti ha fatto ridere condividila con i tuoi amici !

Eccone un’altra breve !

Un tedesco un americano e un italiano al bar discutono dei tempi della guerra vantandosi della propria flotta navale.

Il tedesco: “Noi avevamo delle portaerei così grandi che per spostarci da poppa a prua utilizzavamo le biciclette”.

L’americano: “e allora?

Le nostre erano così grandi che per spostarci da poppa a prua utilizzavamo le moto”.

L’italiano allora: “Mi fate ridere tutti e due.

Le nostre portaerei erano così grandi che a prua c’era la guerra e a poppa non ne sapevamo niente!”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


8 + 4 =