Durante una retata della polizia, una notte quattro persone… (Barzelletta)

loading...

Durante una retata della polizia, una notte quattro persone sono sorprese di giocare a un tavolo da bar.

La polizia li arresta e li porta al giudice.

L’interrogatorio del primo inizia:

“Ammetti che stavi giocando a poker nel bar del paese?”

Il primo uomo rispose:

“Ero seduto al tavolo ad aspettare l’autobus”

Il giudice pone la stessa domanda al secondo.

“Ammetti che stavi giocando a poker nel bar del paese?”

“Ero seduto al bar e con una birra in attesa che mia moglie venisse”

La stessa domanda per il terzo …

“Ammetti che stavi giocando a poker nel bar del paese?”

“Stavo aspettando che gli amici andassero al cinema”

Alla fine, il giudice interroga la stanza che è stata sorpresa dalla polizia con le lettere in mano:

“E tu?” Non dirà che non stava giocando a carte? ”

“Io? E con chi?”.

HAHAHAHA ! ! !

Se questa barzelletta ti ha fatto ridere condividila con i tuoi amici ! ! !

Eccone un’altra:

Due fidanzati discutono del loro avvenire

e in particolare del problema finanziario.

“Per il viaggio di nozze occorrono molti soldi – dice il fidanzato – dobbiamo trovare il modo di raccoglierli in una maniera intelligente. Che ne pensi di tenere un salvadanaio di terracotta?”

“Mah, come trovata non è che sia un granché” Risponde la ragazza.

“Aspetta – fa ancora lui – metterò dieci euro ogni volta che faremo l’amore”

I due giovani allora fecero così. Passò un po’ di tempo e finalmente arrivarono le tanto sospirate nozze. Alla vigilia del matrimonio i due fidanzati ruppero il salvadanaio.

Con sua grande sorpresa il giovanotto notò che oltre alle decine di euro c’erano anche biglietti da cinquanta e cento euro, perfino qualcuno da duecento euro!

“Ehi, ma questi non ce l’ho messi io!”

“Eh, eh, – ridacchiò la ragazza – mica tutti sono tirchi come te!…”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


2 + 6 =